Romania: incentivi fiscali per l’acquisto dei registratori di cassa elettronici

Il 24 luglio 2020, é stata emanata e pubblicata la Legge che introduce incentivi fiscali per l’acquisizione dei registratori di cassa elettronici.

L’introduzione di questa Legge è da ricondurre all’obbligo per gli operatori economici di adottare registratori di cassa elettronici entro il 1 ° settembre 2018 per i contribuenti di grandi e medie dimensioni ed entro il 1 ° novembre 2018 per i piccoli contribuenti; e ai costi significativi sostenuti dalle imprese per l’acquisto e l’attivazione di questa nuova apparecchiatura.

Gli enti che pagano l’imposta sul reddito delle società o l’imposta sul reddito delle microimprese detrarranno il costo di acquisto dei registratori di cassa elettronici dall’importo dell’imposta sul reddito delle società dovuta. Qualsiasi importo superiore all’imposta dovuta per il trimestre o per l’anno sarà riportato avanti per un massimo di sette anni. Il costo di acquisto dei registratori di cassa elettronici non sarà una spesa deducibile nel calcolo dell’imposta sul reddito delle società.

Questo incentivo fiscale è disponibile anche per i liberi professionisti o per le piccole imprese che pagano l’imposta sul reddito individuale, e tale incentivo ridurrà l’imposta sul reddito dovuta dall’ammontare del costo di acquisizione dei registratori di cassa elettronici. Eventuali eccedenze verranno inoltre riportate per un massimo di sette anni.

Queste modifiche si applicheranno a partire dal 1 ° agosto 2020.

I contribuenti dell’imposta specifica per attività potranno inoltre detrarre dalle imposte i costi dei registratori di cassa elettronici e riportare avanti l’eccedenza fino a sette anni.

La Legge si applica anche all’acquisto di registratori di cassa elettronici effettuata nel 2018, 2019 e nei primi sette mesi del 2020.

Nel calcolare l’imposta sul reddito delle società per l’anno 2020, il contribuente – se soggetto all’imposta sul reddito delle società durante l’acquisizione dei registratori di cassa – dedurrà i costi di acquisto dei registratori di cassa elettronici acquistati nel 2018, 2019 e nei primi sette mesi del 2020 dalla propria imposta sul reddito delle società. L’adeguamento dei costi per i registratori di cassa elettronici registrati nel 2018, 2019 e nei primi sette mesi del 2020 sarà effettuato nel calcolo dell’imposta sul reddito delle società per il 2020. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al calcolo dell’adeguamento fiscale nel caso in cui i registratori di cassa elettronici siano stati registrati come immobilizzazioni e si sono svalutati.

Analogamente, per i contribuenti delle microimprese, l’imposta dovuta per il quarto trimestre 2020 sarà ridotta dei costi di acquisto dei registratori di cassa elettronici acquistati nel 2018, 2019 e nei primi sette mesi del 2020 nel caso in cui il contribuente fosse soggetto all’imposta sul reddito delle microimprese al momento dell’acquisizione.

Quanto sopra si applica anche ai liberi professionisti o alle piccole imprese che pagano l’imposta sul reddito individuale. Come per gli altri casi, l’eventuale eccedenza dell’imposta dovuta per l’acquisizione dei registratori di cassa elettronici può essere riportata avanti per sette anni.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment