Regno Unito: novità relative a settled status e cittadinanza inglese

Il governo inglese ha introdotto l’EU Settlement Scheme per permettere alle persone provenienti dallo Spazio Economico Europeo (SEE) e dalla Svizzera di ottenere il settled status che, una volta trascorsi 5 anni nel Regno Unito, permetterà loro di continuare a vivere nel Regno Unito senza restrizioni quando non farà più parte dell’Unione Europea.

Una delle caratteristiche principali del settled status prevede che i cittadini SEE/svizzeri dimostrino semplicemente di aver risieduto nel Regno Unito per 5 anni consecutivi. Non è a loro richiesto, come invece accade per le richieste relative alla permanent residence (PR), di dimostrare di aver esercitato un diritto riconosciuto dal Trattato sull’UE (diritti al lavoro, allo studio, alla ricerca di un posto di lavoro e indipendenza economica) per tutto il periodo rilevante di 5 anni.

Affinché un cittadino SEE/svizzero dimostri di esercitare i diritti scaturenti dal Trattati sull’UE in qualità di studente o di soggetto autosufficiente, dovrà mostrare di essere in possesso di un’assicurazione sanitaria completa (la cosiddetta Comprehensive Sickness Insurance – CSI), sotto forma di un’assicurazione sanitaria privata, durante il periodo rilevante. Numerosi cittadini SEE/svizzeri non sono eleggibili per l’ottenimento della permanent residence poiché non sono in possesso di una CSI.

Di conseguenza, i cittadini SEE/svizzeri che hanno trascorso parte del periodo di 5 anni in qualità di studenti o essendo comunque autosufficienti, ma che non erano in possesso di una CSI durante tale periodo, hanno accolto con favore il nuovo EU Settlement Scheme. La CSI è stata, perciò, fino a questo momento dimenticata.

Solitamente, i cittadini SEE/svizzeri possono richiedere la cittadinanza inglese dopo un anno dall’ottenimento del settled status (se sono sposati con un cittadino inglese, potranno presentare domanda non appena ottenuto il settled status, senza dover aspettare 12 mesi).

Uno dei requisiti per richiedere la naturalizzazione come cittadino inglese prevede che, per i 5 anni (o 3 anni se il cittadino SEE/svizzero è sposato con un cittadino inglese) immediatamente antecedenti alla presentazione della domanda, il richiedente non debba aver violato le norme inglesi in materia di immigrazione.

Una recente guida pubblicata da Home Office conferma che per qualsiasi periodo antecedente il riconoscimento del settled status, che ricade nei 5 anni di residenza richiesti per ottenere la cittadinanza inglese, per poter soddisfare il requisito del rispetto delle leggi inglesi in materia di immigrazione, il richiedente deve dimostrare di aver esercitato i diritti a lui riconosciuti dal Trattato sull’UE.

Ad esempio, analizziamo la situazione di un cittadino SEE (non sposato con un cittadino inglese) che si è trasferito nel Regno Unito a gennaio del 2014 e ha ottenuto il settled status a gennaio 2019. Il soggetto poteva presentare la richiesta per la cittadinanza inglese a partire da gennaio 2020. La guida afferma che il candidato deve poter dimostrare di aver esercitato i diritti previsti dal Trattato sull’UE a partire da gennaio 2015 fino a gennaio 2019. Se tale soggetto non lavorava e poteva considerarsi autosufficiente durante tale periodo, deve dimostrare di essere stato in possesso di una CSI. Se non è in grado di dimostrarlo, dovrà attendere fino a gennaio 2024 prima di poter presentare la richiesta di cittadinanza inglese, ovvero 5 anni dopo l’ottenimento del settled status.

Anche se la nuova guida costituisce un’interpretazione corretta della legge rilevante, sembra essere in contrasto con l’approccio adottato dall’UE Settlement Scheme. La guida, inoltre, è stata pubblicata solamente un anno dopo l’introduzione dell’UE Settlement Scheme. Ciò comporta che un numero significativo di cittadini SEE/svizzeri che hanno già presentato la domanda per l’ottenimento della cittadinanza inglese, vedranno tale domanda rigettata poiché in violazione delle norme in tema di immigrazione, in quanto non possedevano la CSI durante il periodo in cui erano studenti o soggetti autosufficienti.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment