Regno Unito: corporation tax e societa’ non residenti

Se un soggetto non residente nel Regno Unito vende una proprietà sita nel Regno Unito, questi deve versare un’imposta nel Regno Unito.

Tuttavia, tale imposta per i soggetti non residenti sugli utili derivanti da vendita di immobili siti nel Regno Unito e’ stata introdotta nel Regno Unito solamente a partire da aprile 2013 (o aprile 2015, a seconda della proprieta’ venduta), mentre l’utile derivante da vendita di immobili commerciali è stato assoggettato ad imposta per i non residenti a partire da Aprile 2019.

Prima di tali date, il Regno Unito in genere consentiva ai non residenti di realizzare degli utili derivanti dall’investimento in proprietà site nel Regno Unito, senza che tali utili fossero soggetti ad imposta.

Fino ad aprile 2019, le società non residenti erano generalmente soggette all’imposta sulle plusvalenze (CGT) sui loro guadagni realizzati dalle proprietà residenziali del Regno Unito.

Ora le societa’ sono invece soggette a Corporation Tax e gli utili delle società non residenti nel Regno Unito derivanti da proprietà commerciali site nel Regno Unito sono soggetti all’imposta sugli utili delle società dall’aprile 2019.

L’introduzione dell’imposta sugli utili delle società per gli immobili residenziali comporterà una riduzione delle imposte versate da parte di società non residenti.

Fino ad aprile 2019, le società non residenti che possedevano immobili residenziali generalmente pagavano l’imposta britannica sulle plusvalenze all’aliquota del 20% o del 28% (a seconda della proprietà).

Da questo aprile si applicherà l’aliquota dell’imposta sulle società, che e’ attualmente del 19% ma dovrebbe scendere al 17% da aprile 2020.

Inoltre, solo gli aumenti di valore degli immobili residenziali avvenuti dopo aprile 2015 sono generalmente soggetti alla nuova imposta sul reddito delle società.

Il fatto di aver assoggettato le societa’ non residenti ad imposta sul reddito delle societa’ ha avuto delle ripercussioni anche sulla data in cui deve essere versata l’imposta.

Le società pagano normalmente l’imposta sulle società nove mesi e un giorno dopo la fine del loro periodo contabile. Tuttavia, le grandi aziende devono generalmente pagare le tasse trimestralmente a partire da sei mesi e 13 giorni dall’inizio del periodo contabile in considerazione. E le società molto grandi devono iniziare i pagamenti trimestrali due mesi e 13 giorni dall’inizio del periodo contabile.

Per “large company” si intende una societa’ che genera oltre 10 milioni di sterline di profitti durante il periodo contabile preso in considerazione, mentre per “very large companies” si intendono quelle aziende oltre 20 milioni di sterline di profitti.

Il periodo contabile di una societa’ non residente inizia, a fini fiscali, quando detta societa’ vende un immobile sito nel Regno Unito e detto periodo fiscale si considera concluso nella stessa giornata: pertanto, si tratta di un periodo contabile di un giorno.

Laddove una società abbia un periodo contabile di un giorno, i limiti di cui sopra devono essere divisi per 365. Pertanto, per “large company” si intende una società che ha profitti superiori a £27.397 in quel periodo contabile, e per “very large company” una società che ha profitti superiori a £54.794.

Ciò significa che, di fatto, tutte le società non residenti nel Regno Unito che vendono proprietà site nel Regno Unito saranno considerate very large companies che devono pagare l’imposta sulle società in anticipo.

Inoltre, una very large company con un periodo contabile di un giorno deve pagare tutta l’imposta sulle società in quel giorno – tre mesi prima che sia richiesta la registrazione per l’imposta sulle società.

Per far fronte a questa situazione, HMRC ha dichiarato che consentirà il pagamento dell’imposta sulle società tre mesi e 14 giorni dopo la fine del periodo contabile di un giorno.

Quindi, una società non residente nel Regno Unito sarà in grado di registrarsi per l’imposta sulle società prima di doverla versare.

Non è chiaro se saranno introdotte ulteriori leggi per rendere questa concessione obbligatoria, ma, in ogni caso, il problema dovrebbe attenuarsi a partire da aprile 2020.

A partire da tale data, le società non residenti nel Regno Unito dovranno pagare l’imposta sulle società sul loro reddito derivante da locazione. Al momento, tali societa’ devono versare l’imposta sui redditi su tali importi.

A seconda di quando l’immobile viene venduto nel corso del periodo contabile, e indipendentemente dal fatto che dette societa’ possiedano altre proprietà del Regno Unito e dal profitto realizzato, queste potrebbero non ricadere nella categoria di grandi societa’ e quindi potrebbero avere molto più tempo per pagare le tasse.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment