Regno Unito: 31 dicembre 2020, fine del periodo di transizione

Print Friendly, PDF & Email

Nonostante l’attuale situazione di emergenza connessa alla pandemia di Covid-19, il governo inglese continua ad affermare che il periodo di transizione terminera’ il 31 dicembre 2020, data in cui il Regno Unito uscira’ dall’unione doganale e dal mercato unico.

Come conseguenza, terminera’ anche la libera circolazione dei lavoratori dello Spazio Economico Europeo nel Regno Unito.

A partire dall’inizio del 2021, infatti, tutti i cittadini dello Spazio Economico Europeo dovranno richiedere un permesso di soggiorno per poter lavorare nel Regno Unito.

Conseguentemente, le società inglesi che desiderano assumere lavoratori qualificati provenienti dallo Spazio Economico Europeo dopo il 1 gennaio 2021, che non sono in possesso di un permesso di soggiorno per lavorare nel Regno Unito, dovranno sponsorizzare tali soggetti, in applicazione della categoria Tier 2 del nuovo sistema di immigrazione a punti. Ciò significa che la società dovrà ottenere la licenza di sponsor rilasciata da Home Office.

Normalmente, Home Office rilascia la licenza ad un datore di lavoro per sponsorizzare dei lavoratori se: la società può dimostrare di avere dei posti di lavoro vacanti; non vi sono dei lavoratori qualificati idonei a soddisfare i requisiti lavorativi richiesti; e il datore di lavoro ha identificato (allo stato attuale) un lavoratore non SEE idoneo a ricoprire la posizione vacante.

Tuttavia, con la fine del periodo di transizione previsto per la fine di questo anno, Home Office ha allentato la propria posizione, affermando che se un datore di lavoro può dimostrare di essere in grado di offrire una posizione lavorativa di livello RQF3 o superiore, potrà richiedere il rilascio della licenza di sponsor, anche se al momento non vi sono posizioni aperte che intende ricoprire attraverso l’assunzione di un lavoratore straniero.

Anche se, allo stato attuale, non sembra una questione prioritaria per molti, vista la situazione di molti datori di lavoro che si sono trovati costretti a mettere in furlough i propri dipendenti, se il governo inglese continuerà a portare avanti la propria politica e a non estendere il periodo di transizione, i datori di lavoro che normalmente fanno affidamento sulla possibilità di assumere lavoratori provenienti dallo SEE, dovranno prendere in considerazione la possibilità di richiedere una licenza di sponsor.

Se non lo faranno in tempi brevi, si troveranno a dover affrontare la situazione alla fine dell’anno, in un momento in cui numerose richieste verranno presentate, con la conseguenza che potranno esserci dei ritardi circa la possibilità di assumere lavoratori SEE a partire dall’inizio del 2021.

 

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment