Redditi prodotti in Italia e non dichiarati al fisco inglese

Oltre 100 paesi si sono impegnati a scambiare informazioni su base multilaterale nell’ambito del Common Reporting Standard (CRS) dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Sono molti gli italiani che in questi giorni stanno ricevendo da HMRC lettere nelle quali il fisco inglese dichiara di essere a conoscenza di redditi esteri da loro percepiti e non dichiarati nei self Assessment.

L’errore comune è quello di ritenere che sia sufficiente dichiarare i proventi esteri solo nel paese in cui tali redditi sono prodotti.

Tali redditi, invece, dovrebbero sempre essere dichiarati nel paese nel quale si è fiscalmente residenti, indicando, anche, le imposte pagate nell’altro paese.

È possibile dichiarare al fisco inglese i redditi esteri omessi negli anni fiscali precedenti mediante la Worldwide Disclosure.

Questa comunicazione permette di dichiarare i redditi e relative imposte omesse alle quali verranno aggiunti interessi e sanzioni.

La sanzione è decisamente meno onerosa se la Disclosure viene fatta prima che HMRC abbia comunicato al contribuente di essere a conoscenza di sue omissioni.

Per completezza di informazione questa situazione riguarda coloro che residenti fiscali nel Regno Unito abbiano beneficiato di redditi ovunque prodotti all’estero.

    image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

    Richiedi maggiori informazioni

    Giurisdizione (richiesto)

    Nome e cognome (richiesto)

    E-mail (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    In che giorno preferisci essere ricontattato?

    In che orario?
    minuti

    Note

    Leave a Comment