Jersey: aggiornamento sulle disposizioni dei conti bancari in sospeso

A partire da luglio del 2017, le banche sono autorizzate alla chiusura dei conti bancari inattivi con la possibilità di trasferire il saldo ad un fondo centrale, il Jersey Reclaim Fund.

Quando una banca interrompe il rapporto con un cliente è tenuta a conservare il conto del cliente, rimuovendo le passività associate dai propri bilanci.

Un conto verrà classificato come inattivo se il cliente non ha effettuato transazioni per 15 anni. La banca è tenuta ad avvisare il cliente i cui conti siano dormienti entro 3 mesi dal trasferimento del denaro dal conto personale al fondo centrale. Esistono, tuttavia, disposizioni transitorie che consentono alle banche di costituire dei sistemi per identificare conti che sono rimasti inattivi per 15 anni. Il mancato rispetto della legge costituisce un reato.

I conti in valuta diversa dalle sterline verranno convertiti prima del trasferimento, a un tasso medio di mercato. I trasferimenti al fondo verranno effettuati con scadenza annua, entro dicembre.

Trasferito il denaro al Jersey Reclaim Fund, il cliente può chiedere la restituzione del denaro alla propria banca. La banca può recuperare le commissioni e le spese.

Il denaro non recuperato dal Reclaim Fund sarà utilizzato per coprire i costi del Commissioner of Charities. Tali somme possono, altresì, essere utilizzate come finanziamento allo sport, all’arte e al patrimonio di Jersey.

Il Jersey Reclaim Fund è gestito dal Primo Ministro e amministrato dal Dipartimento del Tesoro e delle Risorse.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment