Brexit: cittadini inglesi in viaggio di lavoro in Europa

Nonostante il flusso quasi continuo di notizie sulla Brexit aventi ad oggetto i problemi relativi all’immigrazione e quelle che saranno le possibili nuove norme, una delle questioni pratiche piu’ spesso affrontate attiene alle implicazioni pratiche per i cittadini inglesi che si recheranno in viaggio per lavoro nell’Unione Europea.

Tale aspetto e’ particolarmente importante soprattutto nel caso in cui il Regno Unito dovesse uscire dall’Unione Europea senza accordo, anche se questa probabilita’ sembra ormai piu’ remota.

Gli aspetti a cui i cittadini inglesi dovrebbero prestare particolare attenzione in caso di viaggi di lavoro in Europa in caso di no-deal sono i seguenti:

  • Verificare la validità del passaporto e, se necessario, rinnovarlo: i cittadini del Regno Unito saranno trattati come cittadini di paesi terzi (non UE); i rispettivi passaporti dovranno avere una validità residua di 6 mesi dalla data di arrivo nei paesi Schengen affinche’ a dette persone sia consentito l’ingresso nel Paese;
  • Essere consapevoli del periodo di tempo massimo di soggiorno consentito nell’area di Schengen: i cittadini del Regno Unito che viaggiano per lavoro (riunioni, partecipazione a conferenze) devono tenere presente che potranno rimanere solo per fino a 90 giorni, calcolati in ciascun periodo di 180 giorni;
  • Tenere conto dei giorni trascorsi nell’area Schengen per i viaggiatori frequenti;
  • Verificare se l’attività svolta dal dipendente è consentita: le attività consentite ai dipendenti che viaggiano per lavoro possono variare tra i paesi dell’Unione Europea e sarà pertanto necessario prestare attenzione e seguire le norme locali in materia. In alcuni casi, potrebbero essere richiesti permessi di lavoro.
  • Aspettarsi maggiori ritardi durante i viaggi: i cittadini del Regno Unito non avrebbero infatti più il diritto di utilizzare le corsie previste per i cittadini dell’Unione Europea.
  • Portare con se’ documentazione aggiuntiva: quando viaggiano verso l’Unione Europea, ai cittadini del Regno Unito può essere chiesto di confermare:
  1. La disponibilita’ di fondi sufficienti disponibili per la durata del loro soggiorno
  2. un biglietto di ritorno
  3. prova di alloggio
  4. assicurazione sanitaria.

I team delle risorse umane dovrebbero comunicare questi suggerimenti chiave al proprio personale.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment