Regno Unito: aggiornamenti sull’immigrazione

Le linee guida per gli sponsor di livello 2 (lavoratori qualificati con un’offerta di lavoro) e di livello 5 (lavoratori temporanei) sono state modificate e, ora, richiedono agli sponsor di conservare la prova della data in cui il lavoratore è entrato nel Regno Unito, oltre al normale diritto al controllo del lavoro.

L’assunzione di un lavoratore di livello 2 o 5 comporta la possibilità di ottenere la prova dell’ingresso nel Regno Unito con due modalità differenti: a seconda che siano stati visti da un funzionario dell’immigrazione all’arrivo o che abbiano utilizzato gli eGate.

I lavoratori che entrano nel Regno Unito secondo il Livello 2 o 5 avranno un visto iniziale di 30 giorni approvato nel loro passaporto (o 6 mesi a seconda della validità). All’arrivo nel Regno Unito, se passano attraverso un ufficiale per l’immigrazione, il passaporto deve essere timbrato con la data del primo ingresso nel Regno Unito.

Prima di iniziare qualsiasi lavoro nel Regno Unito, gli sponsor sono, dunque, tenuti a:

  • verificare che la data del timbro di entrata sia conforme alla validità del visto riportato sul passaporto;
  • prendere una copia del timbro di iscrizione e conservarlo in archivio.

Con riferimento all’uso degli eGate, dal 20 maggio 2019, i cittadini di Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone, Nuova Zelanda, Singapore e Corea del Sud sono stati in grado di utilizzare gli eGate automatizzati all’arrivo nel Regno Unito. Se il lavoratore è arrivato per la prima volta nel Regno Unito utilizzando un eGate, non avrà visto un funzionario dell’immigrazione né il passaporto sarà stato timbrato con una data di ingresso. Se hai un lavoratore di livello 2 o 5 che entra per la prima volta tramite un eGate, dovresti quindi:

  • chiedere al lavoratore di fornirti le prove (in formato cartaceo o elettronico) della sua data di entrata nel Regno Unito, come biglietti di viaggio o carta d’imbarco;
  • verificare che la data di entrata rispecchi la validità del visto iniziale approvato nel passaporto. In caso contrario, prima di consentire all’individuo di iniziare a lavorare, dovrebbe lasciare l’area di viaggio comune e rientrare nel Regno Unito nel termine valido previsto dal passaporto. Nel caso di un nuovo utilizzo degli eGate, è necessario ottenere nuove prove della data di entrata; e poi
  • conservare una registrazione della data in cui il lavoratore è entrato nel Regno Unito. Non è necessario conservare copie delle prove (come il biglietto di viaggio o la carta d’imbarco).

 

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment