Regno Unito: guida ai diritti di proprietà intellettuale

Per avviare un’attività commerciale nel Regno Unito, potrebbe essere utile prendere in considerazione le varie tipologie di diritti di proprietà intellettuale.

I principali tipi di diritti di proprietà intellettuale (IP) nel Regno Unito sono:

  • marchi, sia registrati che non registrati;
  • brevetti;
  • disegni, sia registrati che non registrati;
  • diritto d’autore;
  • segreti commerciali.

È bene sottolineare che la proprietà intellettuale può:

  • appartenere ad uno o più soggetti;
  • appartenere a persone fisiche o a società;
  • essere trasferita o venduta.

Marchi: nel Regno Unito, i diritti non registrati di un marchio possono essere creati attraverso l’uso di quel marchio nel tempo, in quanto l’avviamento è incorporato in esso: questo può consentire al proprietario di impedire a terzi di utilizzare un marchio identico o marchio molto simile. Tuttavia, ci sono degli svantaggi nel fare affidamento su questo sistema, tra cui incertezza e l’onere della prova. La tutela del marchio è territoriale, pertanto è necessario presentare domanda in ogni paese o territorio di interesse per l’azienda. Ciò significa che, anche se una società ha ottenuto la registrazione di un marchio altrove, ad esempio in Giappone o negli Stati Uniti, tali diritti non si estendono automaticamente al Regno Unito.

Nel Regno Unito, ci sono attualmente tre modi per ottenere il marchio registrato:

  • una domanda di marchio nazionale nel Regno Unito;
  • una domanda di marchio UE (EUTM) che copre tutti i 28 Stati membri dell’UE (compreso il Regno Unito);
  • una domanda di marchio internazionale che designa il Regno Unito o l’EUTM (European Union Trade Mark).

Ovviamente tali procedure sono destinate a cambiare a seguito della Brexit.

Anche se un marchio è ben consolidato in un altro territorio, e’ sempre necessario effettuare delle verifiche nel Regno Unito / UE prima di presentare una nuova domanda di marchio per vedere se ci sono precedenti titolari di tale diritto. Quando si richiede la registrazione di un marchio nel Regno Unito, bisogna specificare i prodotti e i servizi per i quali si intende utilizzare il marchio. Questi sono organizzati in 45 diverse classi, secondo, il sistema di classificazione di Nizza e in base alle quali vengono addebitate le tasse di iscrizione. Gli Uffici del Regno Unito e dell’UE per la proprietà intellettuale (IPO) accettano un elenco più ampio di beni e servizi rispetto ad alcuni territori, come gli Stati Uniti, quindi si consiglia di richiedere il parere di un consulente britannico.

Una volta presentata la domanda per il Regno Unito o l’EUTM, questa sarà esaminata dall’IPO (Intellectual property office) del Regno Unito o dell’UE per garantire che soddisfi i vari requisiti di registrazione. L’IPO condurrà anche una ricerca del registro IPO per i diritti anteriori che si ritengono simili al marchio richiesto. Posto che non ci siano problemi importanti durante l’esame, l’applicazione sarà pubblicata a scopo di opposizione. Se nessuna opposizione è presentata da terzi, si procedera’ alla registrazione e verrà rilasciato un certificato. Per un’applicazione semplice questo processo richiede circa 4-6 mesi.

Le registrazioni nel Regno Unito e all’EUTM possono essere rinnovate ogni 10 anni a pagamento e possono durare indefinitamente finché utilizzate e rinnovate.

Una volta che la domanda è stata depositata, la data di deposito può essere conservata per ulteriori domande all’estero, a condizione che tali domande siano presentate entro sei mesi.

Il simbolo di registrazione del marchio ® deve essere utilizzato nel Regno Unito solo dopo aver ottenuto una registrazione valida mentre il simbolo TM può essere utilizzato per indicare che e’ stata presentata domanda di registrazione del marchio e la stessa e’ in fase di verifica.

Nel Regno Unito, la semplice registrazione della ragione sociale presso Companies House o la titolarità del nome di dominio per il sito Web conferiscono all’utente il diritto di impedire ad altri di utilizzare il proprio marchio.

Brevetti: possono proteggere le invenzioni che non sono ancora di pubblico dominio. È importante mantenere segrete le invenzioni e applicare l’accordo di non divulgazione al fine di preservare la possibilità di brevettarle. I requisiti per la protezione includono che l’invenzione sia nuova e innovativa, quindi non deve essere una semplice modifica a qualcosa di già esistente.  L’invenzione non dovrebbe essere resa pubblica prima che venga richiesta la protezione del brevetto (una precedente domanda in un altro paese può essere una pubblicazione che impedisce una successiva registrazione nel Regno Unito). Così come per la protezione dei marchi, anche la protezione dei brevetti è territoriale, quindi la protezione in un territorio non vale in un altro. A differenza della protezione del marchio, esiste un periodo di tempo limitato in cui selezionare i paesi in cui si desidera depositare una domanda di brevetto.

 Questi possono essere registrati tramite l’IPO del Regno Unito (a cui si può accedere con una domanda di brevetto europeo tramite l’Ufficio europeo dei brevetti) o attraverso una domanda di brevetto internazionale (tramite l’Ufficio mondiale per la proprietà intellettuale con il pagamento delle tasse di rinnovo) fino a 20 anni.

 Disegni: proteggono l’aspetto, la forma, la configurazione o la decorazione di tutto o parte di un prodotto. E’ necessario che il design sia nuovo e diverso da qualsiasi progetto precedente già presente sul mercato. Il design non dovrebbe essere reso pubblico prima che venga richiesta la registrazione.

 I “diritti di design” non registrati nel Regno Unito nascono automaticamente per proteggere determinati progetti di forme e configurazioni (3D). Tuttavia, i diritti di progettazione offrono una protezione inferiore rispetto ai modelli registrati e hanno una durata inferiore (per i primi 10 anni dopo la prima vendita o 15 anni dopo la creazione). Esistono anche diritti di design dell’UE, che hanno una durata più breve.

 I disegni possono essere registrati attraverso le IPO del Regno Unito o dell’UE. Una volta registrati, i disegni possono essere rinnovati (dietro pagamento delle tasse di rinnovo) ogni cinque anni per un massimo di 25 anni.

Diritto d’autore: può proteggere il lavoro letterario, drammatico, musicale e artistico originale, nonché software e database e registrazioni audio / visive.

A differenza di marchi, disegni e brevetti, il copyright nel Regno Unito non può attualmente essere registrato (quindi non esiste un registro centrale e non è richiesto alcun canone). Il diritto d’autore sorge automaticamente nel Regno Unito non appena vengono soddisfatti determinati requisiti, compresa la necessità che il lavoro sia scritto o registrato.

È buona norma contrassegnare il lavoro originale con il simbolo del copyright ©, il nome dell’autore/creatore e la data di creazione – non meno importante (dato che non vi è alcun registro) le terze parti sono avvisate che il lavoro è protetto da copyright ed è possibile rintracciare il proprietario del copyright.

Il Regno Unito ha firmato vari trattati sul diritto d’autore che consentono al Regno Unito di fornire protezione del diritto d’autore in materia di diritti d’autore protetti in altri paesi firmatari.

Segreti commerciali: possono proteggere le informazioni aziendali come ricette ed elenchi di clienti. Non è previsto alcun registro. Nel Regno Unito questi possono essere protetti secondo la common law of confidence, mantenendo le informazioni segrete e divulgando solo a coloro che hanno firmato accordi di non divulgazione.

Licenze e trasferimento dei diritti di proprietà intellettuale: i diritti di proprietà intellettuale possono essere beni immateriali di grande valore. I diritti possono essere concessi in licenza, trasferiti, venduti o utilizzati per garantire l’investimento. Per alcuni diritti di proprietà intellettuale, come i marchi, è buona pratica registrare tali licenze o trasferimenti nel registro IPO.

È responsabile dell’autore difendere la propria proprietà intellettuale e prendere iniziativa se qualcuno ne fa un uso illecito.

 

 

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment