Regno Unito: immigrazione dei lavoratori

Al momento, esistono due principali sistemi di immigrazione utilizzati dai datori di lavoro.

I cittadini membri di uno stato europeo o svizzeri e le loro famiglie attualmente beneficiano della libertà di circolazione, quindi del diritto di lavorare e di vivere nel Regno Unito. Tuttavia, in vista della Brexit, tale situazione è destinata a cambiare.

I cittadini non residenti nello spazio economico europeo né in Svizzera sono soggetti al points based system (PBS) per entrare, lavorare e vivere nel Regno Unito. Il PBS prevede 5 livelli:

  • Livello 1: migranti definiti “High value”, comprende gli investitori e coloro che rientrano nella categoria di “exceptional talent” visa.
  • Livello 2: migranti qualificati, comprende coloro che lavorano per una compagnia internazionale, ministri della religione e atleti.
  • Livello 3: migranti con poche qualifiche.
  • Livello 4: studenti – i candidati prima di presentare domanda devono trovare un istituto scolastico presso il quale registrarsi.
  • Livello 5: mobilità giovanile e lavoratori temporanei, tale categoria prevede 6 sottogruppi che raccolgono artisti e atleti, operatori religiosi e circa 55.000 giovani che ogni anno vengono a lavorare nel Regno Unito durante le vacanze estive.

I visti di categoria Tier 2 possono essere ulteriormente suddivisi in quattro sottocategorie: il livello generale è riservato ai lavoratori che hanno ottenuto un’occupazione nel Regno Unito in quanto il datore di lavoro non ha trovato nessun lavoratore residente in UK o in Europa.

Attualmente sono circa 20.700 i migranti che giungono nel Regno Unito usufruendo di tale sistema.

I beneficiari devono avere un salario pari a £ 20,800 all’anno se si tratta di lavoratori alla prima esperienza, o di £ 30,000 all’anno nel caso di lavoratori con esperienza. E’, altresì, necessario soddisfare i requisiti linguistici.

Il livello Intra- Company Transfer è riservato ai datori di lavoro che cercano di trasferire un dipendente da un’azienda estera ad una locata nel Regno Unito. Anche in questo caso il dipendente deve essere qualificato e avere un salario di £ 41,500 annuali.

In questo caso i dipendenti devono avere uno sponsor da parte del datore di lavoro, il quale deve ottenere prima un’apposita licenza (sponsor licence) dall’Home Office.

Il datore di lavoro deve preventivamente verificare l’eleggibilità della sua azienda, scegliere il tipo di licenza per cui applicare e procedere alla registrazione online, versando il pagamento necessario.

Qualora l’applicazione vada a buon fine, il datore è in grado di rilasciare certificati di sponsorizzazione, e la licenza ha validità di quattro anni.

Per coloro che non sono cittadini europei né svizzeri, sono previste strade diverse dal PBS:

  • il visitor visa – è adatto coloro che entrano nel Regno Unito per un periodo non superiore a sei mesi. Tale documento consente ai cittadini ospitati di svolgere una serie di attività ma requisito fondamentale è che essi non svolgano alcun lavoro retribuito;
  • Representative of overseas business visa- per i rappresentanti di attività d’oltremare che intendono avviare un’attività o aprire una filiale in UK.

Con riferimento ai cittadini europei e alle loro famiglie, questi beneficiano della libertà di circolazione, nonché di vivere e lavorare nel Regno Unito.

Attualmente, il Regno Unito lascerà l’Unione europea il 31 ottobre 2019 e se dovesse essere raggiunto un accordo, i cittadini sopra menzionati continueranno a godere di dette libertà fino al 30 Dicembre 2020. Requisito necessario per prolungare la propria permanenza anche dopo la Brexit è l’ottenimento del Settled Status tramite il Settlement Scheme.

Dopo il 30 dicembre 2020, tutti i cittadini europei e svizzeri dovranno rispettare le medesime regole previste per i cittadini extra europei, il che significa che dovranno richiedere il visto e avere uno sponsor da parte di un datore di lavoro.

È bene sottolineare che i cittadini europei che arriveranno nel Regno Unito entro la fine del periodo transitorio, quindi entro il 31 dicembre 2010, potranno applicare per il Settled Status entro il 30 giugno 2021. A

l contrario, coloro che arriveranno dopo tale data non potranno applicare ma dovranno seguire il nuovo sistema BPS.

Qualora non sarà possibile raggiungere un accordo con l’Unione europea, la libertà di movimento terminerà il 31 Ottobre 2019.

Dopo questa data, i cittadini europei e svizzeri potranno entrare nel Regno Unito senza visto solo per un periodo di tre mesi e se intendono restare devono applicare per un permesso permanente che ha validità di 3 anni. Coloro che intendono prolungare tale periodo di permanenza devono richiedere il visto seguendo il PBS.

I datori di lavoro devono effettuare delle apposite verifiche prima di assumere i propri dipendenti; in particolare, e’ necessario verificare che il soggetto che si vuole assumere abbia il diritto di lavorare nel Regno Unito eo di svolgere una determinata professione.

Detto controllo deve essere preventivo rispetto all’assunzione. L’assunzione di lavoratori illegali è punita con una sanzione civile fino a £ 20.000 e anche sanzioni penali.

Il datore di lavoro che abbia ottenuto la licenza di sponsor è tenuto a rispettare una serie di obblighi:

  • riportare tutte le questioni necessarie all’ Home Office nei tempi prescritti;
  • conservare i documenti necessari;
  • agire in conformità alla legge.

La mancata osservazione di tali obblighi comporta delle sanzioni, compresa la revoca dello sponsor.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment