Regno Unito: The Tenant Fees Act

Il governo inglese ha finalmente pubblicato la guida sul Tenant Fees Act (legge sulla locazione) il 1° Aprile 2019. Le disposizioni entreranno in vigore il 1 ° giugno 2019, quindi c’è ancora tempo per rivedere la guida e apportare modifiche. 

Attualmente la guida è suddivisa in tre parti: una dedicata ai proprietari o agli agenti di locazione, una agli inquilini e l’ultima alle autorità locali.

Il Tenant Fees Act (TFA) vieta ai proprietari e agli agenti di addebitare agli inquilini eventuali commissioni per la concessione, il rinnovo, la cessazione, l’assegnazione o la novazione di una locazione a meno che non siano specificatamente inclusi in una lista approvata, lista peraltro molto breve. La legge, inoltre, proibisce che venga richiesto al conduttore di stipulare un contratto con un terzo in modo da aggirare il divieto di far pagare una tassa addebitandola ad un terzo.

Gli unici pagamenti, connessi alla locazione, che un agente o un proprietario può richiedere sono:

•l’affitto;

•un deposito rimborsabile con un limite massimo di cinque settimane di affitto, laddove l’affitto annuo è inferiore a £50.000 o sei settimane quando il valore superi il suddetto importo;

•una caparra rimborsabile per togliere l’immobile dal mercato limitata all’importo corrispondente all’affitto di una settimana;

• i pagamenti associati alla risoluzione anticipata del contratto di locazione, quando la risoluzione viene richiesta dal conduttore, limitati a £50 o comunque importi equi e ragionevoli;

• pagamenti relativi a servizi di pubblica utilità, servizi di comunicazione, licenza TV e tassa comunale;

• una commissione di mora per il ritardo nel pagamento dell’affitto e la sostituzione di una chiave persa o di un dispositivo che dà accesso all’alloggio, come da contratto.

La richiesta di pagamenti non previsti in questa lista non è legale. La guida indica, inoltre, cosa fare nel caso in cui l’inquilino abbia eseguito un pagamento per un servizio non dovuto:

  1. Controllare l’elenco dei pagamenti consentiti e nel caso di incertezza richiedere l’assistenza ad un Citizens Advice.
  2. richiedere al proprietario o all’agente la restituzione immediata del pagamento.
  3. Se un agente di locazione ha provveduto all’addebito di un pagamento illegale e si oppone alla restituzione, si può adoperare il redress scheme (schema di ricorso). Tutti gli agenti devono appartenere ad un redress scheme governativo, le sue informazioni devono quindi essere chiaramente disponibili sul suo sito web.
  4. Contattare l’autorità locale addetta all’applicazione del divieto.
  5. È possibile recuperare il pagamento direttamente tramite il Tribunale.

La legge stabilisce, altresì, un elenco di tariffe che possono essere addebitate. È sempre bene prestare attenzioni prima di procedere ad alcun pagamento:

  1. Viewing fees: il proprietario o l’agente non possono richiedere il pagamento per la visita della proprietà giacche’ si tratta di un servizio connesso all’affitto.
  2. Inventario: il proprietario può scegliere di redigere un inventario ma non può addebitarne le spese all’inquilino.
  3. Check-out fees: l’inquilino non è tenuto al pagamento dei servizi connessi alla cessazione della locazione. Tuttavia, se la locazione è avvenuta entro il 1° giugno 2019 ed è stato concordato il pagamento delle spese di uscita, come il check-out o le spese di inventario, il proprietario o l’agente possono addebitare queste tasse fino al 31 maggio 2020.

Nonostante queste poche linee guida, il TFA è in realtà molto complesso e ancora molti sono i dettagli che devono essere esaminati.

image_pdfDownload Pdfimage_printPrint

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment