Regno Unito: vendita dei fondi finanziari dell’Unione Europea dopo la Brexit

Il 24 luglio 2018, la Financial Conduct Authority ha pubblicato sul proprio sito delle informazioni aggiornate relative al regime di permessi temporanei relativamente al sistema di passporting dei fondi e delle società registrate nello Spazio Economico Europeo (il cosiddetto “Temporary Permissions Regime”).

E’ importante evidenziare che tale regime dovrebbe entrare in vigore solo se il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea senza raggiungere alcun accordo sui termini del recesso.

Se ciò dovesse accadere, il Regno Unito diventerebbe un paese terzo e ai fondi dello Spazio Economico Europeo non potrà più essere applicato il regime di passaporto nel Regno Unito.

Il regime dei permessi temporanei permetterà ai fondi SEE che si sono gia’ avvalsi del regime di passporting la possibilità di continuare a commercializzare nel Regno Unito per un periodo di tempo limitato (probabilmente per un massimo di 3 anni) dopo la Brexit, e ciò sempre nell’ambito degli attuali permessi di passaporto.

Durante questo periodo, i fondi SEE dovranno richiedere alla Financial Conduct Authority l’autorizzazione a poter beneficiare di tale regime anche dopo la fine di detto periodo.

Per potersi avvalere del regime di permessi temporanei, i fondi SEE oppure i loro manager dovranno notificare alla Financial Conduct Authority la lista dei fondi che vogliono continuare a commercializzare nel Regno Unito.

La FCA inizierà ad accettare queste notifiche dal primo gennaio 2019, e le notifiche devono essere effettuate durante una specifica finestra temporale, che verrà chiusa prima dell’uscita del Regno Unito dall’UE il 29 marzo 2019.

Una volta chiusa tale “notification window”, i fondi che non avranno richiesto l’estensione del loro “passport” non potranno più continuare ad operare in UK.

Come indicato sul sito web della Financial Conduct Authority, il Ministero del Tesoro ha pubblicato il primo di una serie di atti legislativi che permetteranno di avviare il regime dei permessi temporanei.

Per quanto riguarda invece gli step successivi, la Financial Conduct Authority  avviera’ una consultazione durante l’autunno di quest’anno.

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note

Leave a Comment