Theresa May: “il Regno Unito potrebbe lasciare il Mercato Unico Europeo”.

Theresa May nel suo discorso ha escluso la possibilità che il Regno Unito rimanga membro del Mercato Unico Europeo e ha svelato alcuni dettagli sulla strategia per la Brexit.

Il Primo Ministro, nel delineare i piani per la Bretagna e assicurare il pieno controllo dei propri affari, anche sui problemi legati all’immigrazione, ha detto che questo “non significa essere membro del Mercato Unico”. Ha affermato che lei cercherà, invece, di ottenere “il miglior accesso possibile” al Mercato Unico Europeo “attraverso un nuovo, comprensivo, audace e ambizioso accordo di libero scambio”.

La May ha aggiunto, inoltre, che “l’accordo potrebbe prendere in considerazione le attuali disposizioni del Mercato Unico in alcune materie – per esempio sull’esportazione di automobili e autoarticolati o la libertà di fornire servizi finanziari oltre il confine nazionale – poiché’ non ha senso ripartire da capo quando il Regno Unito e gli Stati membri rimanenti hanno aderito alle stesse regole per così tanti anni”.

Ha sostenuto che un accordo “punitivo” sarebbe un’arma a doppio taglio” per l’Europa, e che, mentre lei vuole che il Regno Unito rimanga parte dell’Unione Doganale come “membro associato”, allo stesso tempo ricerca agevolazioni per stipulare i propri accordi di libero scambio e non essere vincolata dalla tariffa doganale del Mercato Comune.

Il Primo Ministro ha aggiunto che: ”alcuni Paesi tra cui la Cina, il Brasile e gli Stati del Golfo hanno già manifestato il loro interesse a concludere accordi con noi. Abbiamo aperto trattative per futuri legami commerciali con Paesi come l’Australia, la Nuova Zelanda e l’India. E il Presidente neoeletto Donald Trump ha sostenuto che il Regno Unito “non è l’ultima ruota del carro” negli accordi commerciali con gli Stati Uniti d’America.”

Il Primo Ministro ha concluso: “So che la mia enfasi su eclatanti accordi commerciali con Paesi al di fuori dell’Unione Europea ha fatto sorgere numerose domande su come il Regno Unito cercherà di rimanere un membro dell’Unione Doganale. Ed è vero che tutti i membri dell’Unione Doganale ci impediscono di negoziare accordi commerciali globali. Ora, io voglio che il Regno Unito possa negoziare i propri accordi commerciali, ma allo stesso tempo voglio accordi, privi di attriti e di dazi con l’Europa e  i Paesi al di fuori di essa.”

Scarica questo articolo come PDF

Richiedi maggiori informazioni

Giurisdizione (richiesto)

Nome e cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

In che giorno preferisci essere ricontattato?

In che orario?
minuti

Note